• Home »
  • cura »
  • Curare acne e brufoli con la pulizia della pelle e alcuni piccoli trucchi
Curare acne e brufoli con la pulizia della pelle e alcuni piccoli trucchi

Curare acne e brufoli con la pulizia della pelle e alcuni piccoli trucchi

Eliminare i brufoliGli sfoghi acneici provocano fastidio e malessere psicologico. Fisicamente, vediamo una parte del nostro corpo “rovinata” e non riusciamo a gestire la situazione, o per lo meno a migliorarla.

In realtà, per prevenire o curare i brufoli esistono numerosi rimedi del tutto semplici e naturali: si va dal classico bagno di vapore a creme naturali più elaborate. Ma vediamo, in dettaglio, come combattere questo fastidioso problema estetico.

Andremo a vedere alcuni consigli per eliminare il problema anche se sul mercato esistono già linee da seguire testate e funzionanti come ad esempio questa.

Innanzitutto, dobbiamo imparare a mangiare in modo equilibrato e sano: gli sfoghi acneici sono anche dovuti ad uno squilibrio alimentare. Ingerire troppi “cibi spazzatura” oppure eliminare dalla dieta la frutta e la verdura sono atteggiamenti controproducenti.

Prima di tutto, impariamo ad assumere una corretta quantità di beta-carotene (presente nelle carote): la vitamina A presente al loro interno riduce la produzione di sebo, ed elimina naturalmente le impurità. Inoltre, è bene ricordarsi di lavare la faccia accuratamente con un sapone neutro o allo zolfo: subito dopo esservi svegliati al mattino e poco prima di andare a dormire. Inoltre, non strofinate il viso per asciugarvi, ma tamponate leggermente: l’atto di sfregare il volto, infatti, non fa che infiammare ulteriormente i brufoli.

Anche alcuni piccoli accorgimenti sono utili per prevenire la formazione di brufoli: tenere i capelli sempre legati, ad esempio, è un gesto molto utile. I capelli, infatti, contengono degli oli che, a contatto con la pelle, infiammano i brufoli. Per questo motivo è bene lavarli spesso, soprattutto dopo aver fatto attività fisica.

Un consiglio banale, ma che è sempre bene ripetere, è di non schiacciare mai né i punti neri né i brufoli: queste azioni, infatti, provocano l’effetto contrario e aggravano il problema.

Inoltre, è bene cambiare ogni due giorni le federe del vostro letto: ogni giorno, infatti, poggiamo la testa al cuscino.

Le federe si “impregnano” degli oli che il viso sprigiona durante la notte: poggiare la faccia su un cuscino sporco consente la formazione di infiammazioni sottocutanee. Di conseguenza, i brufoli usciranno molto più facilmente.

Possiamo, poi, utilizzare anche delle creme naturali: gli impacchi di curcuma o di aloe vera, ad esempio, sono un’ottima soluzione.

L’aloe vera, infatti, possiede delle proprietà nutrienti e purificanti: un impacco sul viso permette di ammorbidire la pelle, ed eliminare le tossine presenti al suo interno. La curcuma, invece, è un agente esfoliante con grandi proprietà anti-infiammatorie.

Possiamo, poi, utilizzare anche cibi che abbiamo quotidianamente in casa: agrumi, limoni e mandarini purificano e sbiancano la pelle. Tuttavia, bisogna avere delle accortezze: gli agrumi, infatti, non devono essere usati sulle pelli secche, in quanto eliminerebbero la naturale idratazione della pelle, rendendola ancora più secca e spenta.

Il latte, invece, è un ottimo alimento idratante da utilizzare in questi casi: è bene, però, non usarlo sulle pelli grasse in quanto aumenterebbe la loro naturale oleosità e la produzione di sebo.

Il miele, invece, è un “ingrediente” utilizzabile su tutti i tipi di pelle: lenisce, purifica e nutre in profondità.

Insomma, la prima cosa da fare (prima di agire) è capire che tipo di pelle abbiamo: la natura offre numerosi rimedi naturali adatti a qualsiasi tipo di viso. Nutrirlo, idratarlo e purificarlo è importante per la sua salute, e per il nostro benessere psicologico.

Share